Menu
La Morra - Barcellona, andata e ritorno

La Morra - Barcellona, andata e ritorno

Con questo post continuiamo l’affascinante racconto della vita di Manuel Marchetti, la cui prima e seconda parte potete leggere nei post: Destinato al vino e Ritorno alla terra dei vini. Manuel Marchetti, prima di dedicarsi alla produzione vitivinicola ha attraversato tre continenti: dal Sudamerica, dove è nato, agli Stati Uniti, passando per Torino, Barcellona e, infine, La Morra. Qui, sulle colline del Barolo, con la moglie Luisa ha dato un nuovo corso alla storica azienda Marcarini, di cui oggi è titolare con i figli Andrea, Chiara ed Elisa. 

Manuel, dopo il fallimento della ditta di esportazioni di vino che aveva fondato con suo padre nel 1984, molti si sarebbero arresi, e invece… 

Invece tenemmo duro e decidemmo di incominciare un’attività tutta nuova. Dopo aver conosciuto la Buffetti ad una fiera di Milano, decidemmo di aprire una concessionaria a Bra. A quell’epoca nascevano molti uffici, le persone si rivolgevano a noi come a una “farmacia specializzata”: non vendevamo solo soluzioni tecniche ma anche consulenze su come ottimizzare il lavoro degli impiegati. 

Ma il futuro riservava ancora qualche sorpresa. 

Proprio così. Mentre facevo il “consulente-cartolaio”, nel 1985 mi si presentò l’opportunità di un colloquio con la più importante ditta tessile dell'albese. Mi presentai e mi assunsero, anche grazie alla mia conoscenza delle lingue: lo spagnolo e l’inglese. Se dapprima svolgevo mansioni di segreteria, in breve feci carriera. Mi offrirono di dirigere la filiale spagnola di Barcellona che, in quel momento, non navigava in acque tranquille. L’annuncio di un mio trasferimento, però, scatenò una vera “bomba atomica” sulla famiglia di Luisa Marcarini, con cui ero fidanzato. 

Manuel Marchetti e Luisa MarcariniManuel Marchetti e la moglie Luisa Marcarini
 

Perché? 

Luisa studiava ancora agraria a Torino e aveva appena incominciato la sua tesi sperimentale. Io non volevo aspettare: mi ero ripromesso che, prima di raggiungere Barcellona, l’avrei sposata e ci saremmo trasferiti insieme in Spagna.

Quali furono le reazioni?

Il padre di Luisa si oppose in maniera ferma. Non capiva perché dovessi sposare sua figlia che ancora andava all’università. Soprattutto, perché dovesse seguirmi in Spagna. Ma io sono un tipo testardo: non sarebbero riusciti a farmi cambiare idea! Li convincemmo a farci sposare a patto che Luisa terminasse gli esami. Mentre lei studiava, io seguivo un corso di management a Nizza. Da lunedì a venerdì stavo in Francia. Tornavo nel weekend. E dovevo trovare anche il tempo per il corso matrimoniale.  

Quando vi sposaste? 

A luglio del 1988. Poi partimmo per il viaggio di nozze in Guatemala e Messico, le mie “terre d’origine”. Due giorni dopo il rientro, eravamo già a Barcellona.  

Come fu lavorare in Spagna? 

Quando giungemmo a Barcellona possedevamo solo la nostra auto, una Lancia Ypsilon 10: ma ci davamo man forte. Affittammo una casa vicino al mio ufficio. Nei primi tempi, vivevamo senza mobili, accampati in cucina: una tenda come letto e una scansia metallica come armadio. 

Anche la Spagna, però non era la meta finale del vostro “viaggio”. 

Dovevo restare in Spagna per cinque anni, così da contratto. Ma avevo capito che mi avrebbero offerto di restare all'estero per molto più tempo. Tuttavia, non volevo vivere da espatriato per gran parte della mia vita, come aveva fatto mio padre. Cominciavo a desiderare qualcosa di mio, una mia attività. Dall’Italia, intanto, i genitori di Luisa continuavano a dirci di tornare, per aiutarli nella loro prestigiosa azienda vitivinicola di La Morra, che in quel momento aveva bisogno di una ristrutturazione.

Manuel Marchetti e i primi clienti in cantinaManuel Marchetti con alcuni clienti nelle cantine Marcarini di La Morra

 

Dal tessile al vino, come è avvenuto questo passaggio? 

Fu un salto nel buio, non avevamo garanzie, solo speranze. Tornammo in Italia nel 1990 e ci gettammo nell’avventura della produzione enoica. Luisa era esperta di tutta la parte produttiva, dalla vigna alla cantina, aveva studiato per questo. Lei era molto concreata. Io potevo vantare molti contatti commerciali, soprattutto in America. Ed ero un inguaribile sognatore. Per noi, tuttavia, il vino era un mondo da costruire, a partire quasi da zero.

LA STORIA CONTINUA E SI CONCLUDE QUI: UNA SCOMMESSA VINTA

 

Facebook Twitter Google+ Pinterest

Lascia un commento

Marcarini - Azienda Agricola
Marcarini - Agriturismo
Marcarini - Wine Shop
Piazza Martiri, 2
La Morra (CN) Italia
Tel +39 0173 50222
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Località Tinella, 19
Neviglie (CN) Italia
Tel +39 0173 630004
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Via Umberto I, 34
La Morra (CN) Italia
Tel. +39 0173 50222
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
×