Menu
Barolo on the rocks? E perché no, purché sia... «chinato»

Barolo on the rocks? E perché no, purché sia... «chinato»

L’estate porta con sé alcuni pregiudizi quando si parla di vini rossi. Molti pensano che soltanto i bianchi possano accompagnare le lunghe cene sotto le stelle o i pranzi a base di frutta e verdurine fresche. In realtà, molti vini come il Dolcetto o la Barbera, bevuti leggermente al di sotto del loro servizio di temperatura (14° o addirittura 12°) possono dare favolosi “brividi rubini”.

Ma il Barolo…, il Barolo no, non si beve d’estate! Infrangiamo questo tabù e dimostriamo che anche il «Re dei vini» può essere apprezzato – e molto – nelle afose giornate estive, specie nella sua variante meno conosciuta e più intrigante: il Barolo chinato.

COS’È IL BAROLO CHINATO?

Il Barolo Chinato è un meraviglioso vino aromatizzato. Si tratta di Barolo stravecchio a cui viene aggiunta un’infusione di spezie in alcool (principalmente della corteccia di china), zuccherato e lasciato affinare in piccoli fusti. Solo Barolo Docg al 100% può essere utilizzato per ottenere questo vino misterioso e segretissimo. Dovete sapere che le ricette del Barolo Chinato vengono custodite gelosamente dai propri “inventori” e vengono tramandate di generazione in generazione: non è certo facile aggiungere aromi ad un vino già prestigioso e strutturato!

SOLO O BEN ACCOMPAGNATO?

Il gusto piacevolmente dolce-amaro del Barolo Chinato, la ricchezza aromatica delle spezie e il suo corpo avvolgente, lo rendono perfetto come aperitivo o after dinner. Ma il Barolo chinato è ottimo anche on the rocks, miscelato nei cocktail e in abbinamento con i dolci e il cioccolato, perfino con il gelato.

Vediamo alcuni abbinamenti che, quest’estate, vi faranno apprezzare il Barolo sotto una nuova luce.

ON THE ROCKS

Vino e ghiaccio pare una follia. Ma il Barolo Chinato è così versatile che supera con estrema eleganza la prova del bicchiere da cocktail. On the rocks si trasforma in un digestivo rinfrescante che, dopo il caffè o un dolce a base di cioccolato, vi farà fare sogni a dir poco meravigliosi.

COME UN VERMOUTH

La mixology con il vino è un’arte assai delicata. Il rischio è quello di sminuire le caratteristiche di una bevanda che, in teoria, si esprime già al meglio da sola. Ma il Barolo Chinato è perfettamente mixabile, riuscendo a passare dall’austerità del Barolo alla facilità di abbinamento di un vermouth. Negli anni sono nati dei cocktail che esaltano il Chinato.

Sante Schena, barman e docente dell’Aibes (Associazione italiana barman e sostenitori) lo propone così:

TONIC – Barolo Chinato e acqua tonica. Semplice, fresco e frizzante, con una nota amarognola che pulisce la bocca e apre lo stomaco. Perfetto con gli antipasti.

La preparazione è semplicissima:

  • 3/10 di Barolo chinato,
  • 7/10 acqua tonica,
  • 7-8 cubetti di ghiaccio.

In un bicchiere da long drink mettere 8 cubetti di ghiaccio, versare il Barolo e aggiungere l'acqua tonica, mescolare e decorare a piacere. 

CU-CU (Cuneo – Cuba) – Cocktail che celebra il Barolo Chinato (eccellenza del Cuneese) con il cuba libre cubano.

Preparazione:

  • 4/10 di rum bianco
  • 6/10 di Barolo chinat
  • fetta di limone
  • ghiaccio q.b.

Riempire un tumbler alto con del ghiaccio per raffreddare il bicchiere. Eliminare l'acqua e il ghiaccio in eccesso. Versare il rum e il Barolo chinato, mescolare e servire con una fetta di limone.

ITALIAN SANGRIA

Barolo chinato sangria

Il Barolo Chinato può diventare protagonista di una golosissima “Sangria dal gusto italiano”. Ecco la singolare ricetta:

  • Un’arancia
  • Due cucchiaini di zucchero semolato bianco
  • 75 ml Barolo chinato
  • Panna montata

Nel mixing glass pestare l’arancia e aggiungere lo zucchero, versare il Barolo chinato, mescolare e filtrare in un calicino, infine, colmare con panna montata.

  1. WELCOME TO THE DARK SIDE

Barolo Chinato Dark Side

Il Barolo Chinato Marcarini è protagonista di un cocktail d’eccellenza: il DARKSIDE. Firmato da Adam Bernbach, acclamato mixologist Usa, il Darkside abbina il dolceamaro del Barolo Chinato alla freschezza del Plymoth Gin e alle note floreali del Peychaud’s Bitters, bitter a base di genziana. Un mix per veri intenditori.  

Facebook Twitter Google+ Pinterest

Lascia un commento

Marcarini - Azienda Agricola
Marcarini - Agriturismo
Marcarini - Wine Shop
Piazza Martiri, 2
La Morra (CN) Italia 
Tel +39 0173 50222
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Località Tinella, 19
Neviglie (CN) Italia
Tel +39 0173 630004
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Via Umberto I, 34
La Morra (CN) Italia
Tel. +39 0173 50222
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
×